«Terroristi, arrendetevi, siete circondati da una scia chimica»

Ovvero, dell'inutilità dei malvagi

Di fronte all’attacco terroristico a Parigi, molti sono rimasti senza parole, alcuni hanno provato ad esprimere pensieri modesti, altri hanno osato qualcosa di più. Chi invece non è riuscito a seguire la massima di mia nonna — «Se non hai niente di buono da dire, stai zitto» — sono stati i soliti complottari, figure sempre presenti nella storia dell’umanità, ma che grazie ai Social Network hanno la possibilità di far conoscere il proprio pensiero in maniera più diffusa.

Alcuni hanno parlato di “manine” dietro gli attentati. Altri hanno individuato subito la chiara matrice americana, sionista e massonica. C’è chi ha anche notato la singolarità dell’assassinio alla redazione del Charlie Hebdo di un noto economista anti-euro. Forse anche le banche sono dietro a questi attacchi e dietro le banche, si sa, ci sono ebrei, americani e massoni.

È facile confutare queste bizzarre tesi. Troppo facile, direbbe il complottaro di turno, che non contempla l’intelligenza dei terroristi né gli errori di polizia e intelligence. E allora risulta inutile: bisogna arrendersi. Alziamo bandiera bianca contro i complottari e chiediamo ai terroristi di fare la stessa cosa.

Spett.li terroristi,

noi ci siamo arresi e vi invitiamo anche voi ad arrendervi.

Non importa quali piani ordite, non importa quale sia il vostro nemico, non importa con quale precisione ed efferatezza compiate i vostri atti: non sarete mai riconosciuti.

Non è possibile che abbiate pensato di uccidere qualcuno. Non è possibile che abbiate una visione distorta del mondo. Non è possibile che abbiate una visione deviata della vostra religione e dello stile di vita altrui. Non è possibile.

Qualunque cosa facciate, è colpa di altri, che si appropriano indebitamente e gratuitamente dei vostri sforzi, delle vostre azioni. Non importa che abbiate il volto coperto o scoperto: crederanno che comunque state indossando una di quelle maschere perfette di Diabolik — Ah, non conoscete Diabolik, scusate, mi ero dimenticato che non vi piacciono i disegnatori!Non importa che urliate in arabo che Dio è grande, perché crederanno che siete ebrei addestrati dal Mossad a parlare arabo con accento francese. Non importa che vi documentiate sui vostri testi, come non importava che i brigatisti rossi leggessero Marx, Lenin e Marcuse. Voi non esistete: esistono solo i servizi segreti. Insomma, quando fate le vostre azioni scellerate, lavorate per altri: se i servizi segreti sono dietro al vostro terrorismo, che altro chiedere loro? Grazie a voi, possono timbrare il cartellino tranquillamente e tornare a casa come se avessero lavorato.

Fate come noi, arrendetevi, lasciate perdere. Godetevi la vita, prendetevi un caffè e andate al cinema, invece di farli saltare in aria. Dedicatevi alla famiglia, al sesso, al buon cibo. Certo, poi vi diranno che i vaccini provocano l’autismo, si inventeranno qualche cosa, ma almeno non avrete fatto fatiche inutili e non avrete fatto male a nessuno.

Ah, dimenticavo, se vi ho fatto arrabbiare, la colpa non è mia, ma di Davide Maglie, un fratello pentecostale che ha espresso questi pensieri. Mi ha convinto. Forse anche lui è un agente del Nuovo Ordine Mondiale. Son troppo forti: arrendetevi pure voi.

Foto "Sfc.contrail.1.26.01". Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons.