Il gruppo di studio sull’impegno luterano nello spazio pubblico

L’impegno luterano nello spazio pubblico

La Federazione luterana mondiale avvia un processo di studio teologico di due anni 

Dal 29 al 31 gennaio scorso, presso l’Accademia protestante tedesca Bad Boll, Stoccarda, in Germania, il Dipartimento di teologia e di testimonianza pubblica della Federazione luterana mondiale (Flm) ha organizzato un incontro che ha dato il via ad un processo di studio di due anni che elaborerà una dichiarazione sull’impegno luterano nello spazio pubblico all’interno delle società plurali.

All’incontro ha partecipato un gruppo intergenerazionale di teologi, provenienti dalle sette regioni della Flm, che rifletterà da una prospettiva luterana su come la sfera pubblica è modellata dalla presenza o dall’assenza della vita religiosa, e sui principi che dovrebbero guidare i rapporti tra le comunità di fede e lo Stato/governo. Oggetto dell’indagine sarà anche come le diverse comunità di fede si relazionano tra loro nei contesti plurali, e come il loro contributo può aiutare a superare i conflitti.

Il gruppo, nominato dall’Assemblea della Flm nel 2014, e presieduto dall’arcivescovo della Chiesa di Svezia, dr.ssa Antje Jackelen, preparerà un documento finale che verrà presentato al Consiglio della Flm nel 2016.

Antje Jackelen ha sottolineato l’importanza di questo processo di studio teologico, soprattutto in considerazione della visione globale della Flm di proclamare il Vangelo e «lavorare insieme per un mondo giusto, pacifico e riconciliato». Jackelen auspica che il processo di studio elabori importanti intuizioni teologiche che aiutino le chiese luterane ad avere una più profonda comprensione del loro contributo alla missione di Dio in un tempo caratterizzato da «polarizzazioni, fondamentalismi di vario genere e ideologie violente».

Il segretario generale della Flm, rev. Martin Junge, ha evidenziato il compito del gruppo di studio di articolare, partendo da una prospettiva teologica luterana, riflessioni sul ruolo autentico della religione nella sfera pubblica, soprattutto in considerazione degli «accesi dibattiti» in corso su questo tema. In alcuni luoghi, «la vita religiosa è spinta a ritirarsi dallo spazio pubblico, in altri luoghi invece espressioni estreme di violenza, in riferimento alla religione, innescano dinamiche distruttive». «È importante distinguere la sfera politica e quella religiosa nella società come due mondi diversi», Junge ha concluso.

 

(Fonte: LWF)
Nella foto: Stoccarda (Germania). Il gruppo di studio sull’impegno luterano nello spazio pubblico. Photo: Dr Thilo Fitzner

Tags:

Interesse geografico: