Sfogliando i giornali del 21 luglio

 La corte europea dei diritti dell’uomo condanna l’Italia per aver violato i diritti dei gay. La Turchia rafforza il confine con la Siria dopo l’attentato di ieri. Accordo al ribasso per i profughi in Europa. Tensioni in Burundi dopo l'apertura dei seggi. In Nuova Zelanda consentita la definizione di un terzo genere

01 – Italia, la corte europea dei diritti dell’uomo condanna il nostro paese per aver violato i diritti delle coppie omosessuali. Ora Roma deve riconoscere legalmente le unioni tra persone dello stesso sesso.

La notizia su: LaPresse, Corte europea dei diritti dell’uomo, Il Messaggero, Rai News, Adnkronos

02 – Turchia, dopo l’attentato di ieri a Suruc, rivendicato dall’Isis, il governo annuncia il rafforzamento del confine con la Siria.

La notizia su: Al Jazeera, The Telegraph, La Stampa, Corriere della Sera, Courrier International

03 – Mediterraneo, l’Unione europea rivede al ribasso la ripartizione dei profughi: solo 35.000 saranno ripartiti, 5.000 in meno di quanto richiesto.

La notizia su: Il Manifesto, Le Figaro, Reuters, Le Figaro, El País

04 – Burundi, tensione all’apertura dei seggi. Spari ed esplosioni nella capitale Bujumbura, proteste contro la candidatura del presidente Pierre Nkurunziza a un terzo mandato.

La notizia su: Internazionale, Euronews, The Guardian, The Independent, Le Monde

05 – Nuova Zelanda, introdotta la nuova classificazione di genere. Da ieri è possibile registrarsi come “gender diverse”.

La notizia su: Rai News, Stuff, Radio Nz, Sydney Morning Herald

Foto di Jordi Bernabeu Farrús via Flickr | Licenza CC BY 2.0