Sfogliando i giornali del 10 settembre

La Russia si impegna militarmente in Siria in supporto a Assad. La Danimarca ha riaperto strade e ferrovie al confine con la Germania. L’Ungheria prepara l’esercito. 10 anni fa partiva a Torino la sperimentazione del farmaco abortivo Ru486. Il governo italiano valuta la chiusura del Cara di Mineo. Sospetto di nuove violenze contro i civili nel Darfur, in guerra dal 2003

01 – Siria, la Russia si impegna militarmente nel paese in supporto all’esercito di Bashar al Assad. Nato e Stati Uniti hanno espresso preoccupazione.

La notizia su: La Stampa, la Repubblica, Reuters, The Guardian, L’Observateur

02 – Ungheria, Orbán annuncia l’invio dell’esercito alla frontiera con la Serbia per bloccare i migranti. La Danimarca ha ripreso le comunicazioni ferroviarie con la Germania, interrotte ieri per impedire ai migranti di arrivare nel paese.

La notizia su: la Repubblica, Il Manifesto, The Telegraph, Bbc, France24

03 – Italia, 10 anni fa il via alla sperimentazione sul farmaco abortivo Ru486 all’ospedale Sant’Anna di Torino.

La notizia su: Quotidiano sanità, Ansa, la Repubblica [1], la Repubblica [2]

04 – Italia, dopo l’omicidio di Palagonia il governo valuta la chiusura del centro per richiedenti asilo di Mineo, in Sicilia. Per la ministra Boschi «dobbiamo puntare a un'accoglienza più diffusa».

La notizia su: Rai News, la Repubblica, Corriere della Sera, La7, Askanews

05 – Sudan, secondo un rapporto pubblicato da Human Rights Watch, una milizia del governo avrebbe commesso omicidi e stupri di massa dei civili nel corso di due campagne militari nell'ultimo anno e mezzo, nella regione del Darfur.

La notizia su: New York Times, Newsweek, The Guardian, LaPresse

Foto "Vladimir Putin-6" by Kremlin.ru. Licensed under CC BY 3.0 via Commons.