Una sala del silenzio in ospedale per il raccoglimento personale

Siena: l’iniziativa ha coinvolto i rappresentanti delle diverse fedi religiose

Martedì 12 luglio è stata inaugurata a Siena, al Policlinico Le Scotte, la «Sala del Silenzio». L’iniziativa della creazione di questa sala è venuta dalla direzione dell’ospedale che nell’autunno scorso ha invitato per un incontro i rappresentanti di tutte le realtà religiose presenti sul territorio e le associazioni filosofiche. Quest’incontro ha permesso a ognuno di presentare le proprie osservazioni e suggerimenti partendo da una bozza di progetto già redatta.

La sala, situata al piano -1 dell’ospedale, accanto alla cappella cattolica romana, è arredata in modo sobrio, colori tenui, mezzi muri divisori tondeggianti, poltrone, un tavolo, l’orientamento cardinale, lo spazio per le abluzioni, una libreria con testi donati dalle comunità religiose e filosofiche e un angolo per i bambini, offre a tutti la possibilità del raccoglimento.

All’inaugurazione erano presenti le autorità civili e militari, i direttori generale, sanitario e amministrativo e i rappresentanti delle comunità religiose e filosofiche del territorio. Ai lavori di realizzazione hanno partecipato le comunità ebraica, musulmana, induista monoteista, evangelica valdese, buddista – Dzgochen, buddista – Soka Gakkai, anglicana, cristiana biblica, cristiana evangelica, degli atei, degli agnostici, la Chiesa ortodossa del patriarcato di Costantinopoli, la Chiesa ortodossa romena, i Testimoni di Geova e la Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni.

Nelle riunioni che hanno preceduto la realizzazione della Sala era stata fatta presente la necessità che venisse formato almeno parte del personale sanitario rispetto a temi quali la morte e la ritualità a esso collegata e il battesimo nelle diverse comunità.

Interesse geografico: