La serata pubblica organizzata dalla Societa di Studi valdesi di Torre Pellice ha registrato il pienone al Teatro del Forte, domenica 21 agosto. Fra alcuni presenti serpeggiava la curiosità circa il documentario essendo in assoluto una prima proiezione. «La prima vera e propria sarà fra qualche settimana a Trieste – come ha ricordato Luciano D’Onofrio, uno dei due produttori della pellicola – e poi ci piacerebbe portarlo in giro per l’Italia, per questo motivo stiamo cercando alcune sponsorizzazioni. Come Cinefonie (società di produzione cinematografiche) abbiamo deciso di appoggiare questa produzione in quanto si tratta del primo documentario “moderno” sul mondo valdese».

La nascita di questo documentario è strettamente correlata al ritrovamento e alla successiva restaurazione della pellicola del 1924, il kolossal «Faithful for centuries – I Valdesi. Un popolo di martiri». Marcel Gonnet ha mescolato e intrecciato diverse storie, «sfruttando» come filo conduttore il Guppo Teatro Angrogna, con il suo viaggio in Sud America di pochi anni fa e il suo spettacolo teatrale «Li Valdés». Jean-Louis Sappé è salito sul palco per raccontare alcuni aspetti del «girato» e per anticipare un nuovo viaggio in Sud America, e per leggere una lettera di Gonnet, non presente alla «prima della prima», per ovvi motivi di costi.

Un documentario quindi che dà un quadro completo del mondo valdese viaggiando di continuo fra le chiese del Sud America, quelle delle Valli valdesi italiane e Valdese, nella Carolina del Nord. E il viaggio non è solo fra le varie comunità sparse nel mondo ma anche e soprattutto nel tempo. Diversi spezzoni del film del 1924 vengono inframmezzati a interviste a storici e pastori di oggi che ricostruiscono la storia e la spiritualità valdese. Viene anche utilizzato il film di Protestantesimo «Il grande viaggio» prodotto in occasione del terzo centenario del Glorioso Rimpatrio (1989) per avere un quadro completo della storia, senza fermarsi su un aspetto, ma toccando velocemente il lungo percorso. Un prodotto rivolto ai valdesi ma soprattutto a chi del mondo valdese conosce poco o nulla. Importante sarebbe quindi riuscire a portare in giro per l’Italia questo documentario che spiega in modo chiaro e semplice la storia e la spiritualità di questo popolo-chiesa.

Interesse geografico: