Nigeria: morti in seguito al crollo del tetto di una chiesa

Le vittime potrebbero essere duecento

Fonte: Voce Evangelica

Un culto, nel sudest della Nigeria, è finito in tragedia. Il 10 dicembre, in seguito al crollo del tetto di una chiesa protestante, a Uyo, la capitale dello stato federale di Akwa Ibom, sarebbero morte decine, forse centinaia di persone. L'edificio può contenere circa diecimila persone. Trenta minuti dopo l'inizio del culto, nella chiesa pentecostale The Reigners Bible Church, è crollato dapprima il tetto e poco dopo l'intera costruzione, in metallo, ha ceduto. Secondo l'agenzia di stampa nigeriana NNA il numero delle vittime sarebbe già oltre i cento. Una studentessa, Ime Umanna, testimone della tragedia, ha detto: «Le travi di metallo hanno ceduto e cadendo hanno schiacciato molte persone».

Nella Reigners Bible Church era in corso una cerimonia per la consacrazione a vescovo del fondatore, Akan Weeks, a cui erano presenti centinaia di fedeli, tra cui Udom Emmanuel, governatore dell'Akwa Ibom, di cui Uyo è la capitale. A quanto pare la chiesa era ancora in costruzione e i lavori erano stati terminati in fretta proprio per permettere lo svolgimento della cerimonia. Il governatore Emmanuel e il vescovo Weeks sono rimasti illesi.

Non è il primo incidente del genere, in Nigeria. Nel 2014, a Lagos, il crollo di un edificio di culto aveva causato la morte di 116 persone. La Nigeria conta oltre 180 milioni di abitanti. Il 50% circa sono musulmani, il 45% cristiani.

Interesse geografico: