I metodisti di Haiti festeggiano il bicentenario

L’importante anniversario della più antica chiesa protestante dell’isola, che ribadisce il suo impegno sociale aprendo una nuova scuola

La Chiesa metodista di Haiti festeggia i suoi 200 anni. Fondata come missione nel 1817, è la più antica chiesa protestante dello stato caraibico. Gli eventi organizzati nella capitale, Port-au-Prince, hanno attirato l’attenzione sulla storia di questa chiesa e sul suo contributo al paese.

Si stima che al culto del bicentenario, tenutosi domenica 12 febbraio, abbiano partecipato 1000 persone. Nell’intenso sermone radiodiffuso in diretta dalla chiesa metodista del nuovo Collegio Bird, il vescovo Gesner Paul ha invocato una riforma del governo e la fine della corruzione. Le sue accorate richieste sono state accolte da esclamazioni di approvazione e scroscianti applausi.

La Chiesa metodista di Haiti fa parte della Chiesa metodista dei Caraibi e delle Americhe: fondata da missionari inglesi e irlandesi, è sopravvissuta alla repressione politica e ai disastri naturali che hanno colpito il paese nella sua storia turbolenta.

La Chiesa è ampiamente conosciuta per la qualità dell’educazione offerta grazie a un sistema scolastico che comprende 105 scuole elementari, 15 secondarie, una scuola di formazione per insegnanti e diversi istituti tecnici. L’apertura ufficiale di una nuova scuola secondaria a Duplan, vicino a Piéton-Ville, il 6 febbraio scorso, sottolinea l’importanza dell’educazione nella missione della Chiesa metodista. L’edificio composto da sette stanze e costruito con il sostegno finanziario della Chiesa unita del Canada e la Chiesa metodista d’Irlanda in seguito al devastante terremoto del 2010 può ospitare 120 studenti.

Un altro momento culminante collegato al bicentenario è stato il lancio dell’edizione francese della Storia del metodismo ad Haiti del rev. Leslie Griffith nel giorno di inaugurazione della mostra sulla storia della chiesa al Collegio Bird. Griffith, pastore della chiesa metodista in Gran Bretagna, è stato in servizio ad Haiti negli anni Settanta.

Tra gli altri ospiti delle celebrazioni, rappresentanti della Chiesa metodista inglese e di quella irlandese, della Chiesa metodista unita (Usa), della Chiesa unita del Canada e della Federazione protestante di Haiti.

Le celebrazioni proseguiranno per tutto il mese di febbraio e includeranno diverse attività per giovani e bambini.

Immagine: via Flickr

Interesse geografico: