Otto per mille valdese, il resoconto dei progetti finanziati nel 2020

In Italia sono stati finanziati 790 progetti per un totale di oltre 27 milioni di euro - il 65% dei fondi - mentre all’estero il sostegno è andato a 453 progetti, pari a una cifra di più di 14 milioni di euro

La Tavola Valdese ha pubblicato, come ogni anno, il resoconto dettagliato dei progetti finanziati nel 2020 con l’Otto per mille destinato all’Unione delle chiese metodiste e valdesi. Ne dà notizia un comunicato stampa pubblicato sul sito della Chiesa evangelica valsese, www.chiesavaldese.org.

Un appuntamento «importante, atteso da molti – si legge nella nota -, per rispettare un patto di trasparenza che la Chiesa valdese sottoscrive con gli italiani, nella consueta consapevolezza che si tratta di fondi pubblici destinati a valdesi e metodisti per attività non ecclesiastiche o di culto, ma di solidarietà, cultura, inclusione, ambiente».

«Circa il 95% dei fondi sono stati investiti in attività progettuali in Italia (65,3%) e all’estero (34,7%) – dichiara Manuela Vinay, responsabile dell’Ufficio otto per mille della Tavola Valdese -. I costi di gestione sono il 2% mentre quelli dedicati alla comunicazione il 2,9%, e come ogni anno facciamo attenzione a rimanere, per le spese complessive di funzionamento, entro la soglia del 5-6% come da mandato del nostro Sinodo. Nell’ultima pagina del documento è presente un grafico generale che illustra la totale suddivisione e gestione dei fondi disponibili».

In Italia sono stati finanziati 790 progetti per un totale di 27.274.712,26 euro mentre all’estero il sostegno è andato a 453 progetti per un totale di 14.518.220,42 euro.

Sul resoconto sono presenti grafici con la suddivisione in percentuale degli importi per le diverse categorie di intervento in Italia e all’estero e, per quanto riguarda quest’ultimo, anche una ripartizione per aree geografiche.

Il prossimo bando è previsto per gennaio 2022 ma, già entro il mese di novembre, saranno pubblicate le nuove linee guida sul sito www.ottopermillevaldese.org.

Interesse geografico: