Solidarietà alla chiesa e al popolo cubani

Anne Burghardt, segretaria generale della Federazione luterana mondiale, ha espresso vicinanza alla chiesa membro a Cuba, dove peggiorano le condizioni sociali ed economiche

La Federazione luterana mondiale (Flm) ha espresso profonda preoccupazione per il peggioramento della situazione sociale, politica ed economica – aggravata ulteriormente dalla pandemia di COVID-19 – in cui versano la sua chiesa membro a Cuba e l’intero popolo cubano.

In una lettera pastorale inviata al vescovo Virgen Laborde Figueras, presiedente del Sinodo luterano della Chiesa evangelica unita a Cuba (IEU), la segretaria generale della Flm, rev. Anne Burghardt, ha assicurato alla chiesa il sostegno dell’intera Federazione. «Come comunione luterana, siamo solidali con voi. Le nostre preghiere invocano giustizia e una vita dignitosa per tutti».

L’impatto di quasi sei decenni di embargo da parte degli Stati Uniti contro il paese, lo sviluppo tecnologico limitato e le scarse infrastrutture «hanno portato a un deterioramento delle condizioni di vita» e allo sfinimento della popolazione, osserva Burghardt.

«L’elevata inflazione, il basso reddito pensionistico per gli ex dipendenti pubblici e i lavoratori del settore non statale, i costi elevati dell’elettricità e la mancanza di accesso a servizi di base come medicine, igiene e servizi igienico-sanitari e cibo fanno parte della realtà quotidiana», prosegue la segretaria generale che ha espresso gratitudine all’IEU per il suo impegno nel lavoro diaconale tra le persone più vulnerabili e indifese e nella «proclamazione della buona novella della grazia di Dio che rende liberi». Rivolgendosi al vescovo Figueras, la pastora Burghardt ha dichiarato: «Sappiate che non siete soli in questo viaggio. Preghiamo che Dio continui a darvi forza e incoraggiamento per continuare con speranza e gioia a camminare verso il futuro».

Burghardt ha inoltre incoraggiato i luterani della Chiesa evangelica unita a Cuba ad essere costruttori di pace non solo attraverso la condivisione del Vangelo e l’opera diaconale. Ha sottolineato il ruolo profetico della Chiesa nel dialogo costruttivo che guida i settori religioso, pubblico e della società civile del Paese verso «una trasformazione che porti ad un nuovo tempo di pace, giustizia e di riconciliazione».

La IEU è una delle chiese membro più giovani della Flm, alla quale ha aderito nel 2018. La Chiesa Evangelica Unita a Cuba conta 1.500 membri con 11 congregazioni presenti in sette province.

 

Photo: JF Martin / Unsplash

Interesse geografico: