Kakuma Got Talent

Il talent show, organizzato annualmente anche dalla Federazione luterana mondiale, è una grande opportunità per i giovani rifugiati del Kakuma Refugee Camp di mostrare la propria creatività

La Federazione luterana mondiale – in collaborazione con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, DanChurchAid e l’Australian Lutheran World Service – organizza il Kakuma Got Talent, un evento annuale durante il quale i giovani del Kakuma Refugee Camp, nel nord-ovest del Kenya, possono mostrare i loro diversi talenti ed essere di reciproca ispirazione.

Il Kakuma Got Talent è stato organizzato per la prima volta nel 2014 come parte dell’impegno della Flm a coltivare giovani talenti e a promuovere la diversità culturale. Il campo profughi esiste dal 1992 e ospita oltre 200.000 persone. Circa il 36 per cento della popolazione è costituita da giovani.

Il talent show annuale riunisce centinaia di giovani artisti di talento provenienti dal Kakuma Refugee Camp e dall’insediamento di Kalobeyei. I partecipanti si riuniscono per tre giorni di attività in cui i giovani artisti mettono in mostra le loro abilità in diverse categorie: musica, danza, modellismo, poesia, disegno e pittura e altro ancora.

Emmanuel Tom Jildo, un giovane rifugiato del Sud Sudan, è stato uno dei partecipanti all’edizione 2021 tenutasi dal 15 al 17 dicembre. «Kakuma Got Talent ha contribuito alla mia autostima. Ogni anno in cui partecipo, posso condividere le mie opere e imparare dai miei colleghi».

Jildo aveva gareggiato nella categoria pittura e disegno e ha mostrato le sue capacità artistiche disegnando l’immagine di una donna che attraversa un fiume con il suo bambino. «È un’esperienza che le madri vivono mentre cercano asilo. Questa immagine raffigura resilienza e speranza; le nostre famiglie hanno passato molto tempo in cerca di pace e sicurezza e ho cercato di comunicarlo attraverso questa opera d’arte», ha dichiarato il giovane durante il concorso dell’anno scorso.

«Il talent show è uno strumento di espressione personale. L’evento consente inoltre ai giovani all’interno di Kakuma di riconoscere i loro punti di forza e trasformare la loro arte in opportunità di sussistenza», ha affermato Denise Akun, responsabile delle comunicazioni della Flm a Kakuma.

I vincitori del concorso ricevono un sostegno continuo attraverso un programma di tutoraggio e di formazione per far sì che i loro talenti possano diventare fonte di reddito. Nel 2021 ci sono stati 23 vincitori. Gli spettatori possono vedere gli ultimi aggiornamenti seguendo l’evento su Facebook: @KGTcommunityonline; e Twitter su @KakumaTalent.

 
Foto di Denise Akun

Interesse geografico: