Boom di chiese evangelicali in Francia

Sono quasi 2.500, ne nasce una nuova ogni dieci giorni

La Francia conta circa 2.440 chiese protestanti evangelicali, quasi 1.600 in più rispetto al 1970. Di queste 2.184 si trovano entro i confini della nazione, mentre le restanti sono nelle terre d’oltre mare.

A queste cifre, raccolte dal Conseil national des évangéliques de France (Cnef), che comprendono le parrocchie che propongono culti almeno per tre fine settimana al mese, bisogna aggiungere altri 500 luoghi dove le riunioni sono più episodiche. 

Sostanzialmente ogni dieci giorni si assiste alla nascita di una nuova chiesa in Francia. I rappresentanti della Cnef puntano all’obiettivo di un luogo di culto ogni diecimila abitanti circa, obiettivo quasi già raggiunto nel Gard, vecchia terra ugonotta. La penetrazione evangelicale è alta anche in un altro dipartimento di tradizione protestante, il basso Reno, o ancora in Seine- Saint-Denis (una delle banlieu parigine)  a rappresentare plasticamente il successo di questa corrente cristiana all’interno dei quartieri popolari. Nei territori d’oltremare il traguardo è già stato raggiunto in Guadalupe e ancor più in Martinica.

Gli evangelicali rappresentano circa un terzo dei protestanti francesi, ma si caratterizzano per un’elevatissima partecipazione alla vita comunitaria della propria chiesa. Di fronte alle storiche chiese luterane e riformate che vedono i propri membri invecchiare e diradarsi, gli evangelicali costituiscono oggi il culto cristiano con maggiore crescita in Francia.

Copertina: "Hillsong01" di Matt Malone. Con licenza Attribution tramite Wikimedia Commons.