Gustose scoperte in valle: ad Angrogna è Mirtillo Mania

Due giorni di cultura e gastronomia per conoscere un territorio ricco di tradizione e bellezza nella settima edizione della manifestazione dedicata ai piccoli frutti

Angrogna ha in programma un gustoso fine settimana il 18 e 19 luglio, con Mirtillo Mania, la rassegna culturale e gastronomica giunta alla settima edizione e dedicata non soltanto ai piccoli frutti, ma a tutto il paniere di produzioni locali del territorio, che possono essere assaggiate ed acquistate durante la mostra-mercato.

«Che Angrogna avesse avuto in passato una tradizione nella coltivazione dei mirtilli lo abbiamo scoperto solo di recente – racconta Gabriella Adorno, assessora del Comune – ma è stato un ottimo motore per promuovere sia la manifestazione, sia un nuovo settore economico e produttivo che può diventare anche un'opportunità di lavoro per i giovani».

Il recupero di tradizioni ed usanze non sta soltanto nelle attività produttive, ma anche nella cultura locale; da un curioso aneddoto è infatti nata la collaborazione con l'associazione culturale La Meiro che ha indetto un concorso musicale all'interno dei due giorni della manifestazione.

«Abbiamo scoperto che un ballo tradizionale occitano, una courenta, aveva origine nella valle d'Angrogna – svela Franco Rubatto de La Meiro – così abbiamo deciso di indire un concorso per realizzare una musica adatta alla danza. Abbiamo avuto adesioni da un'area territoriale piuttosto vasta, e decideremo quale sarà il migliore».

Mirtillo Mania offre quindi due giorni molto ricchi, con il sabato sera completamente dedicato alla musica, e la domenica a base di fiera e danze. Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito del comune di Angrogna, il sito dell'associazione La Meiro, od ascoltare l'intervista a Gabriella Adorno e Franco Rubatto sul sito di Radio Beckwith.

Copertina: Le Turle e l'alta Val d'Angrogna via Valdesina