Sfogliando i giornali del 24 luglio

 Decine di migranti morti in un naufragio davanti alla Libia. Circa 80 i sopravvissuti. In Tunisia il parlamento approva la nuova legge anti terrorismo, che contempla la pena di morte. Ferrovie ungheresi sotto accusa per le condizioni di trasporto dei profughi. Il governo cinese abbandona la “politica del figlio unico”. 72 arresti in Thailandia per traffico di esseri umani

01 – Mediterraneo, decine di migranti sono morti in un naufragio davanti alle coste della Libia. Sono circa 80 i sopravvissuti.

La notizia su: Rai News, Aska News, Bbc, New York Post, Euronews

02 – Tunisia, il parlamento ha approvato la nuova legge anti terrorismo. Potrebbe essere interrotta la moratoria alla pena di morte che dura da 25 anni.

La notizia su: The Telegraph, Channel News Asia, Gulf News, Rfi, Arabpress

03 – Ungheria, le ferrovie di stato sono sotto accusa per aver trasportato i profughi, per lo più siriani e afgani, in vagoni chiusi per evitare che potessero fuggire.

La notizia su: La Stampa, Blitz Quotidiano, Corriere della Sera, Mediapart, Rts

04 – Cina, il governo potrebbe abbandonare dal 2016 la “politica del figlio unico” a causa dell’invecchiamento della popolazione e della forza lavoro in calo.

La notizia su: Il Fatto Quotidiano, The Guardian, Irish Times, South China Morning Post, Le Point

05 – Thailandia, 72 persone arrestate per traffico di esseri umani dal Myanmar e dal Bangladesh, mentre la crisi dei migranti nel sudest asiatico non è ancora finita.

La notizia su: Bbc, Abc, The Guardian, New Kerala, Le Figaro

Foto di European Commission DG ECHO via Flickr | Licenza CC BY-ND 2.0