Una scuola che cambia a Pinerolo

Giunto al quarto anno il ciclo di incontri per riflettere sul mondo dell'istruzione

Quarta edizione delle conversazioni sull’educazione Per una scuola che cambia, un percorso proposto a lettori e lettrici pinerolesi, ma particolar modo pensato per il mondo per chi nella scuola lavora: insegnanti, maestre, professori e dirigenti scolastici. Ogni anno infatti viene offerta una riflessione, attraverso autori e libri, sul mondo della scuola e sulle sue trasformazioni.

Il ciclo di quattro incontri, che prendono il via venerdì 11 settembre, è quello delle “avventure pedagogiche”: un'esortazione ad esplorare e vivere l’esperienza pedagogica con nuovi stimoli, con un senso di avventura e sperimentazione.

«Pensiamo che attraverso la scoperta e il senso di avventura sia possibile vivere l’esperienza pedagogica con nuovi stimoli – spiega Paola Schellenbaum, antropologa culturale - l’ascolto e il dialogo devono diventare la bussola per percorrere itinerari che appassionano sia insegnanti che alunni: il cammino in classe può riservare sorprese e scoperte che rinnovano l’apprendimento, insegnano a vivere affrontando incertezze e rischi. Riflettere sul proprio mestiere di insegnante aprendosi all’innovazione, lasciandosi coinvolgere nell’avventura pedagogica, cogliendone con stupore ogni sfida, per condividere proposte che si costruiscano come un racconto in cui sperimentare».

«Il titolo dei nostri incontri Per una scuola che cambia nasce dalla consapevolezza che la scuola sta inevitabilmente e inesorabilmente cambiando – aggiunge Gina Forgia, maestra, libraia e cotitolare della libreria Volare – ad esempio la difficoltà mia e dei miei colleghi insegnanti di gestire in modo diverso le ore a nostra disposizione, con la mancanza di ore necessarie per lavorare in laboratori o progetti che non siano solo l'insegnamento frontale. Crediamo sia necessario trasmettere la curiosità per le storie fin dalla più giovane età e ogni libro o autore che presenteremo porterà con sè anche un discorso più ampio, delle esperienze, delle “avventure” su cui confrontarci per crescere insieme».

Gli incontri si tengono presso il Caffè Letterario della Libreria Volare a Pinerolo, ogni venerdì pomeriggio alle ore 17,30, con ingresso libero, dall’11 settembre al 2 ottobre.

Il primo incontro di venerdì 11 settembre sarà con Franco Lorenzoni, autore del libro “I bambini pensano grande” (edizioni Sellerio) in cui racconta la sua esperienza di insegnante in una scuola elementare in Umbria.

In seguito il calendario prevede altri appuntamenti: venerdì 18 settembre Caterina Ramonda, membro della Commissione nazionale Biblioteche e servizi per ragazzi presso l'Associazione Italiana Biblioteche e responsabile delle attività delle biblioteche dell’Unione del Fossanese (Cuneo); venerdì 25 settembre Giusy Marchetta, autrice del romanzo “L’iguana non vuole” (Rizzoli 2011) ispirato alla sua esperienza di insegnante di sostegno in un liceo e Mario Tagliani, maestro elementare da trent'anni al carcere minorile Ferrante Aporti di Torino; e infine venerdì 2 ottobre Marco Rossi Doria, maestro di strada napoletano premiato con la Medaglia d'Oro del Presidente della Repubblica per la cultura, l'educazione e la scuola e sottosegretario all'Istruzione dal 2011 al 2014 per i Governi Monti e Letta.  

Foto via Pixabay