Papa Francesco visiterà la Chiesa luterana di Roma il 15 novembre 2015

Cinque anni fa fu Ratzinger a parlare di «nostre divisioni come un peccato di cui portiamo la colpa»

Il 15 novembre prossimo, alle 16, papa Francesco visiterà la Chiesa evangelica e luterana di Roma. L'appuntamento è stato inserito nel calendario delle celebrazioni presiedute da Bergoglio nei prossimi mesi, diffuso venerdì mattina dalla sala stampa vaticana.

L'ultima volta di un pontefice nella chiesa di via Sicilia nel rione Ludovisi è stato il 14 marzo del 2010 quando Benedetto XVI aveva partecipato a un culto in tedesco. Prima di lui era toccato a Giovanni Paolo II nel 1983 visitare la chiesa, costruita fra il 1910 e il 1922 dall’architetto di corte dell’imperatore Guglielmo II, il tedesco Franz Schwechten.

Dopo lo storico incontro con la chiesa valdese, Bergoglio continua a visitare quindi le diverse confessioni del mondo cristiano.

Cinque anni fa Ratzinger in un discorso tenuto a braccio aveva affermato che «Le nostre divisioni sono un peccato di cui portiamo la colpa». Un concetto ripreso anche da Francesco che ha più volte giudicato uno scandalo le separazioni dei cristiani.

Nel dicembre scorso in Vaticano si era recata in visita una delegazione della Chiesa luterana, e nei discorsi di rito le parti avevano sottolineato l’opportunità data dalle celebrazioni per i 500 anni della Riforma protestante del 2017 per dare vita a delle celebrazioni ecumeniche in tutto il mondo, che diventino professione dell’unità delle fede cristiana. Francesco continua sul filone delle sue parole, offrendo gesti concreti, tangibili, di volontà di attuare un percorso comune. Agli altri attori in causa l’onoore e l’onere di raccogliere l’entusiasmante sfida.

Foto "Ludovisi - Chiesa evangelica luterana" di Croberto68 - Opera propria. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons.

Interesse geografico: