A caccia di stelle sulla Via delle Risorgive

Per chi cerca una serata differente, un po’ oltre la classica osservazione, approfittando dell’oscurità e della pazienza di esperti astrofili

La bella stagione permette di stare all’aperto anche dopo il calar del sole, e proprio con l’oscurità è possibile osservare la bellezza del firmamento. Ma oltre ad apprezzarne la romantica disposizione, di stelle e pianeti si può anche saperne qualcosa di più, grazie alla voce di chi conosce la materia.

L’appuntamento di sabato 16 luglio, a metà strada tra Airasca e Vigone, è aperto a tutti coloro che hanno qualche curiosità, o che semplicemente vogliono poter vedere dal vivo tramite il telescopio ciò che brilla in cielo, grazie al Circolo Pinerolese Astrofili Polaris.

«Si tratta di un evento – spiega Marco Bruno, dell’associazione – pensato per chiunque, anche per chi non ne sa nulla di stelle e pianeti, ma che ha piacere di avvicinarsi a questa materia. Metteremo a disposizione una mezza dozzina di telescopi con i quali si potranno vedere i principali oggetti della volta celeste: la Luna, Giove, Saturno e Marte.

È un’iniziativa particolarmente indicata per le famiglie e per i ragazzini curiosi di osservare il cielo. I bambini ed i giovanissimi sono davvero molto interessati e noi siamo ben contenti di poter spiegare e rispondere alle domande di tutti».

Il punto d’osservazione sarà il ponte Lemina a Cercenasco, dove ci si troverà alle 23:30. Per coloro che desiderano raggiungere la destinazione in bicicletta, ci sono ritrovi a Moretta, Villafranca, Vigone, Airasca e Scalenghe, a diversi orari.

Il Circolo si riunisce ogni venerdì dispari del mese alla biblioteca comunale di Cantalupa, in via Chiesa. I prossimi appuntamenti saranno il 9 ed il 23 settembre.

Immagine: di ​Brian Tomlinson, www.bt-photography.co.uk/