«Angel Tree», un Natale uguale per tutti

L’Esercito della Salvezza promuove una Campagna per regalare sorrisi a bambine e bambini di famiglie a basso reddito

«Non ci crederete ma io sono un angelo!», così recita lo spot della Campagna dell’Esercito della Salvezza visibile sul sito: esercitodellasalvezza.org e dal titolo «Angel Tree».

Un’iniziativa dedicata alle famiglie che si trovano in difficoltà economica e che, quest’anno, faticano a poter donare ai propri figli un regalo da mettere sotto l’albero di Natale.

Lo spot apre con una ragazza che, tenendo in mano un pacco natalizio, ricorda di essere un angelo; poi altri uomini e donne, ragazzi e ragazze, annunciano anch’essi di essere degli angeli.

Tutti possono esserlo, basta volerlo, «e acquistare un regalo, un giocattolo, da donare a famiglie bisognose».

Il tutto nel più completo anonimato. Sì, perché le famiglie possono non dire che il regalo arriva da fuori il loro nucleo abitativo: donare un regalo, ma anche donare la dignità alle persone che lo ricevono, ricorda l’Esercito della Salvezza.

«Vuoi diventare anche tu un angelo– recita lo spot –? Contatta la sede dell’Esercito della Salvezza più vicina a te e partecipa alla Campagna “Angel Tree”».

Un programma che permette alle famiglie a basso reddito di donare ai propri figli un regalo di Natale, scelto proprio dai loro bambini. Come? L’Esercito della Salvezza darà a chi intende aderire un «angioletto di carta» dove ci sarà scritto il nome, l’età del bambino o bambina e il regalo desiderato. «Sarai tu» a scegliere quale regalo donare, acquistandolo e portandolo all’Esercito della Salvezza.

I genitori dei bambini, poi, passeranno a ritirarlo e potranno così donarlo a Natale ai propri figli «che non sapranno che quel regalo arriva in realtà da un donatore».

Non donerai solo un regalo, recita infine lo spot, «ma dignità ad una famiglia e il sorriso a un bambino».

Interesse geografico: