Nell’accogliente città di Keith

In Scozia una chiesa locale ha prodotto un video promozionale per la ricerca di un pastore

«Standing on the centre of the friendly town of Keith / Is a church community a new minister it seeks …»

«Al centro dell’accogliente cittadina di Keith, c’è una chiesa che cerca un pastore…». In effetti, oltre il vallo di Adriano, sembra che di questi tempi non ci sia niente di più difficile che trovare un pastore! È quello che hanno pensato i membri della chiesa di Keith in Scozia tanto da decidere di rivolgersi a possibili candidati e candidate con un video promozionale, accompagnato da una canzone composta per l’occasione e cantata da membri del coro locale. «E’ indubbio che in Scozia ci sia carenza di pastori, così abbiamo pensato di produrre un video per mostrare un assaggio di quel che la nostra chiesa può offrire e anche per dire che questo angolo di Scozia è un bel luogo in cui vivere e lavorare», spiega Esther Green, coordinatrice del Comitato per la vacanza pastorale di Keith.

Il filmato riprende due eventi della comunità – un bazar natalizio e un incontro giovanile – «per mettere in evidenza la realtà della nostra vita comunitaria – ha precisato Green -. Abbiamo voluto mostrare una comunità dinamica, allegra, che sa rimboccarsi le maniche ed è aperta a novità che le permettano di esprimere meglio la propria testimonianza».

Se si va sul sito della chiesa o sulla pagina Facebook si trovano altri particolari importanti per un futuro pastore/a. La chiesa si compone di tre locali di culto che un tempo corrispondevano a tre distinte comunità. Così il suo nome ufficiale è «St Rufus, Botriphnie and Grange» (c’è da presumere che uno dei requisiti per l’ottenimento del posto sia la capacità di pronunciarne correttamente il nome). La chiesa conta 1090 membri ed ha un Consiglio (Kirk Session) composto da 58 anziani (27 uomini e 31 donne), oltre a un Comitato comunitario (Congregational Board) di 40 persone che si occupano di finanze, stabili, accoglienza. E’ anche necessario sapere che Keith sta abbastanza a nord, quindi è importante avere un guardaroba adatto.

«Credo che la chiesa di Keith sia la prima in Scozia ad aver prodotto un video di questo genere – ha commentato il pastore Neil Glover, Coordinatore della Commissione ministeri della Chiesa di Scozia -. Personalmente lo trovo efficace e, soprattutto, il fatto che sia rivolto a pastori e pastore, mostra come le persone diano grande valore a questo ministero nella chiesa». «Non vogliamo più camminare da soli», cantano i parrocchiani di Keith; speriamo trovino presto compagnia adeguata!

 

Interesse geografico: