Il “sì” del governo francese ai corridoi umanitari

Il pastore François Clavairoly, presidente della Federazione protestante di Francia, ha annunciato la firma di un protocollo d’intesa per l’accoglienza dei profughi

Il primo ministro francese Bernard Cazeneuve si è detto favorevole all’apertura di corridoi umanitari citando quali enti promotori la Federazione protestante di Francia (FPF), la Comunità di Sant’Egidio, la Caritas francese e la Conferenza episcopale di Francia. Lo avrebbe affermato in occasione dei tradizionali auguri di inizio anno con la FPF, svoltisi ieri sera a Parigi presso la “Cité de Refuge” del Le Corbusier, quartier generale dell’Esercito della Salvezza in Francia. È quanto si evince dal live tweet di un giornalista di “La Croix” presente all’evento.

 

 

Nel suo saluto al primo ministro francese il pastore François Clavairoly, presidente della FPF, ha annunciato la firma di un protocollo d’intesa con il governo francese per l’accoglienza di profughi da parte della stessa FPF e della Comunità di Sant’Egidio.

Il presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia pastore Luca Maria Negro ha immediatamente voluto complimentarsi con il pastore Clavairoly per questa importante novità con una dichiarazione rilasciata stamane all'agenzia di stampa evangelica Nev, che potete leggere a questo link .

Interesse geografico: