La Kek in visita ecumenica alla Chiesa ortodossa

Presidente, vicepresidenti e segretario della Conferenza delle chiese europee (Kek) sono stati ricevuti da Bartolomeo a Istanbul

Il primo aprile il presidente e i vicepresidenti della Conferenza delle chiese europee (Kek) sono stati ricevuti dal Patriarca Ecumenico Bartolomeo, presso il Patriarcato ecumenico di Istanbul. Christopher Hill e i vice presidenti il metropolita Emmanuel di Francia e Karin Burstrand erano guidati dal segretario generale della Kek, Heikki Huttunen.

L’occasione della visita è stata ritenuta propizia per discutere anche dell’attuale situazione politica e religiosa e dell’impatto sociale e spirituale che la presenza delle chiese membro possono conferire alla città di Istanbul.

Tra le domande e i propositi della delegazione, anche quello di come poter promuovere al meglio la cooperazione tra le chiese, anche a livello europeo.

In evidenza, poi, le questioni relative al prossimo referendum costituzionale turco e, in particolare, la situazione dei cristiani in Turchia, come minoranza religiosa. Si è poi discusso di questioni interne all’ortodossia a distanza di quasi un anno dal Concilio tenutosi nel giugno 2016.

La presidenza della Kek ha voluto ricordare al Patriarca Bartolomeo alcune iniziative messe in campo e, in particolare, i preparativi per l’imminente Quindicesima assemblea Generale della Kek, che si terrà in Serbia a Novi Sad.

Il Patriarca Bartolomeo, al termine dell’incontro, ha espresso apprezzamento e vicinanza personale alla Conferenza delle chiese europee. La visita si è conclusa con la liturgia della domenica nella Cattedrale di San Giorgio.

Immaginr: via Flickr - Center for American Progress

Interesse geografico: