Memoria e attualità dell'ecumenismo a 500 anni dalla Riforma

A Torre Pellice il Convegno di primavera del Segretariato attività ecumeniche

«Sulle vie della Riforma: Wittenberg e le Valli Valdesi. Memorie e attualità dell’ecumenismo» è il titolo del Convegno di primavera del Segretariato attività ecumeniche (Sae), che si tiene a Torre Pellice da domani al 1° maggio, e che intreccia la memoria del 500° anniversario della Riforma con la presenza di una minoranza protestante in un ambito circoscritto e ben definito come quello dei valdesi del Piemonte.

Il Convegno, che al proprio interno prevede anche l’Assemblea dei soci e gli altri adempimenti statutari, vedrà anche dei momenti rivolti anche dei momenti rivolti al pubblico. Il primo appuntamento è per la mattina di domani, alle 10 nell’Aula sinodale, con un confronto fra Sergio Rostagno, professore emerito di Teologia sistematica alla Facoltà valdese di Roma, e mons. Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca Ambrosiana. Il tema è «L’attualità della Riforma». I due ospiti, sollecitati da Alberto Corsani (Riforma), risponderanno a una serie di domande che vanno dal ruolo di «cerniera» di Lutero fra due epoche alla Dichiarazione congiunta sulla dottrina della giustificazione, dal carattere ecumenico degli studi in scienze bibliche alle specificità del dialogo in un paese particolare come l’Italia.

Una seconda tavola rotonda avrà luogo invece domenica 30. Sul tema «Un cristiano vive nel prossimo per amore» (espressione tratta da Martin Lutero, La libertà del cristiano), si succederanno le testimonianze sul Gruppo ospitalità̀ eucaristica (A. Bo, Torino), sul Laboratorio ecumenico dei ragazzi (D. Parizzi e M. Corti, Torino), sull’esperienza di accoglienza dei Corridoi umanitari (M. Bonafede, Torino), sul Centro ecumenico di Ascolto (M. Bert, Pinerolo). Modera Marina Serio.

I partecipanti al Convegno di primavera si uniranno ai membri delle comunità locali in occasione della messa alla parrocchia S. Martino (sabato, ore 18) e al culto della domenica mattina al tempio valdese (ore 10,15). Nel pomeriggio della domenica, invece, si terrà una liturgia ecumenica proposta dal Gruppo Sae di Torino, presieduta da Eugenia Ferreri (Comm.ne per l’ecumenismo delle chiese evangeliche del capoluogo), da don Fredo Olivero e dal padre ortodosso Gheorghe Vasilescu.

Il programma completo del Convegno è disponibile sul sito del Sae. Come ogni anno, poi, nel mese di luglio (dal 24 al 29 alla Domus Pacis di Assisi) il Sae, che è attualmente presieduto dal biblista Piero Stefani, terrà la propria sessione estiva di formazione ecumenica: giunta all'edizione n. 54, avrà per tema «“È parso bene allo Spirito Santo e a noi” (Atti 15, 28). Riforma, profezia, tradizione, nelle Chiese».

Immagine di Nicola Pedrazzi

Interesse geografico: