A Pinerolo inaugura la Fabbrica della Salute

È un progetto pilota di benessere aziendale che si svilupperà in collaborazione tra l’ASl To3, il comune di Pinerolo e l’azienda giapponese Tsubaki-Nakashima

Tutto è nato dall’idea di Franco Dutto, direttore delle risorse umane del Gruppo Tsubaki-Nakashima, un’azienda giapponese tra le più grandi al mondo nella produzione di sfere di precisione in acciaio, vetro, plastica, ceramica e nitruro di silicio. Il gruppo ha aziende in tutto il mondo, 19 stabilimenti in 10 nazioni, e uno di questi è a Pinerolo. Impiega direttamente 300 persone, senza tenere conto dell’indotto. Nel luglio del 2017 il gruppo giapponese aveva acquisito lo stabilimento ex Skf ed ex NN Euroball.

Ora, dopo quasi un anno di nuova gestione, nasce questo progetto che il direttore delle risorse umane ha spiegato nel dettaglio durante l’intervista nel programma di informazione e approfondimento piemontese su Radio Beckwith, Tutto Qui. «Abbiamo pensato – racconta Franco Dutto – che la fabbrica possa diventare uno straordinario volano di promozione della salute all’interno della comunità. Vogliamo produrre iniziative che possano migliorare la qualità della vita dentro e fuori la fabbrica, aprendo le porte alle famiglie dei dipendenti e ai cittadini».

La particolarità è che l’iniziativa non è finalizzata soltanto ai dipendenti dell’azienda, ma si apre e si rivolge a tutta la cittadinanza.

Il progetto partirà con dei corsi, aperti a tutti, che toccheranno vari argomenti: la corretta alimentazione, i problemi legati al fumo, all’alcol e al gioco d’azzardo, e il fitwalking per imparare a camminare meglio. «Questa è una fabbrica da 36.000 metri quadrati, quindi i lavoratori camminano tutto il giorno. Ci saranno corsi all’utilizzo alimentare dei vari prodotti a km 0 scelti in collaborazione con Coldiretti e lezioni sui problemi legati al fumo e all’alcol portati avanti dai medici dell’Asl To3», spiega ancora Dutto.

Si inizia martedì 3 aprile con l’incontro sull’alcolismo. Una lezione di due ore, che verrà ripetuta ogni giorno della settimana, in orari sempre diversi, in modo che tutti possano partecipare, lavoratori e ospiti.

La parte riguardante l’attività fisica è svolta in collaborazione con la Scuola del Cammino dell’ex campione olimpico e mondiale di marcia, Maurizio Damilano: «Proporremo dei corsi di fitwalking la cosiddetta camminata salutistica, aperti a tutti – spiega Damilano -, attraverso i quali si potrà fare cultura della salute sul posto di lavoro, incidere sugli stili di vita dei lavoratori, migliorare gli aspetti psicofisici delle persone e offrire un’attività che possa essere utilizzata dai singoli anche al di fuori della parte organizzata. Sono molto contento perché agire sulla fabbrica vuol dire agire sulle famiglie, sui cittadini e adottare politiche che possano incidere sulla mobilità sostenibile e sul miglioramento dell’ambiente della città». Questo percorso di attività motoria porterà all’evento di “Pinerolo Big Walk”, domenica 7 ottobre, una grande camminata non competitiva aperta a tutti. Questo evento è stato pensato sul modello del fortunato evento saluzzese “Fitwalking del cuore”, al quale partecipano ogni anno intorno alle diecimila persone, con la destinazione del ricavato a progetti di solidarietà, scuole e associazioni cittadine.

«È un’ottima idea – afferma il medico Valerio Vecchiè, del Dipartimento Prevenzione Asl To3 – perché la realtà industriale si apre al territorio. Utilizzano risorse del territorio ma le restituiscono attraverso queste iniziative».

«Tre anni fa – conclude Dutto – quest’azienda aveva risultati orribili ed era vicina alla chiusura. Con cambiamenti di mentalità e approccio siamo riusciti tutti insieme a portare quest’azienda alla rinascita. La rinascita parte dalle persone, perché senza di loro non si può fare nulla, e noi le abbiamo messe al centro, per mettere a sua volta l’azienda al centro del territorio in cui è nata».

Interesse geografico: