#WelcomingEurope, superate le 47.000 firme, serve ancora uno sforzo

Ultimi giorni per aderire all’iniziativa dei cittadini europei per un’Europa che accoglie. L'obiettivo per l'Italia è 54 mila firme circa. Sabato 26 gennaio, incontro a Como con il presidente Fcei Luca Maria Negro

Sono 47.000 le firme raggiunte in Italia grazie all’iniziativa dei cittadini europei “Welcoming Europe”, inaugurata quasi un anno fa e giunta allo scatto finale.

La campagna, che è uno strumento previsto dalle norme comunitarie, prevede raccolte firme in tutta Europa e vuole sollecitare il Parlamento europeo a intervenire per la tutela di chi salva le vite, per l’accoglienza e passaggi sicuri per i rifugiati, per il rispetto dei diritti umani.

Sono previste mobilitazioni in tutta Italia fino a metà febbraio, quindi le firme verranno consegnate al Ministero dell’interno. Il nostro Paese dovrebbe raccogliere 54 mila firme circa.

Prossimo appuntamento che vede l’impegno diretto della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), a Como sabato 26 gennaio alle 16. Presso la chiesa valdese di via Rusconi 21, infatti, si riuniranno il presidente Fcei, pastore Luca Maria Negro, il presidente Ipsia ong Acli Mauro MontalbettiChiara Lusetti del consiglio nazionale Arci e Abramo Francescato, del comitato Welcoming Europe Como, per parlare di “Corridoi umanitari e dintorni”, nell’ambito del mese della pace.

FIRMA SUBITO ANCHE TU SUL SITO DELLA FCEI


L’ICE “Welcoming Europe. Per un’Europa che accoglie” è stata registrata presso la Commissione europea a dicembre 2017. Approvata il 14 febbraio 2018. Termine per le sottoscrizioni: febbraio 2019.

Comitati promotori sono costituiti in Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ungheria.

In Italia l’iniziativa è promossa da una piattaforma che comprende la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) con i Radicali Italiani, Legambiente, Cnca, Fondazione Casa della Carità, Oxfam, Comitato Verità e Giustizia per i Nuovi Desaparecidos del Mediterraneo, AOI, Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione e lo sviluppo, ActionAid, A Buon Diritto, Acli, Arci, Baobab Experience, CILD.

Hanno aderito e continuano ad aderire numerose sigle, fra cui Medici Senza Frontiere Italia, Diaconia Valdese, Open Arms, SeaWatch, Un ponte per…, Carta di Milano, Rainbow for Africa, Cittadinanzattiva, Amnesty International Italia, Libera International, Refugee Welcome.

Per dettagli e per sottoscrivere la proposta: www.welcomingeurope.it

Comunicato stampa ICE Welcoming Europe e sintesi proposte

Scheda Informativa Welcoming Europe i 3 punti

Interesse geografico: