Il 2021 è l’Anno dell’ecumenismo

Il Consiglio delle Chiese cristiane in Germania sceglie il 2021 come anno dedicato all’ecumenismo, in concomitanza con l’Assemblea del Cec e il terzo Kirchentag ecumenico

Il Consiglio delle Chiese cristiane in Germania ha deciso che l’anno 2021 sarà «l’Anno dell’ecumenismo», per collegare il Kirchentag ecumenico a altri eventi ecumenici, ad esempio, l’undicesima Assemblea del Consiglio ecumenico delle chiese (Cec) che si terrà a Karlsruhe in Germania nel 2021.

L’anno 2021 ospiterà anche il terzo Kirchentag ecumenico e diversi giubilei regionali attraverso i quali s’intende promuovere l’ecumenismo nel mondo. 

Il Consiglio delle Chiese cristiane in Germania ha dunque proclamato «l’Anno dell’ecumenismo 2021»,al fine di «rendere visibile la diversità del paesaggio ecumenico in Germania e per armonizzare i diversi eventi previsti».

La segretaria generale del Consiglio delle Chiese cristiane in Germania, Verena Hammes, ha affermato: «L’anno 2021 sarà importante per la vita ecumenica delle chiese in Germania e non vediamo l’ora che arrivi anche il terzo Kirchentagecumenico che, ricordo, si svolgerà dal 12 al 16 maggio a Francoforte e riunirà molti cristiani presenti in Germania».

Il Kirchentag ha proseguito Hammes, «è anche un’ottima opportunità per comunicare la vita delle nostre chiese nella società e analizzare in sede comune anche i temi di interesse pubblico»e ha proseguito, «le chiese in Germania sono profondamente felici di essere state ospitate  all’Assemblea del Cec. Oltre a questi due grandi eventi – ha concluso –, il Consiglio delle Chiese in Germania celebrerà per la prima volta l’annuale Giornata di preghiera ecumenica per la cura del Creato, insieme ai consigli svizzeri e austriaci del Bodensee. Inoltre, si terranno alcuni anniversari regionali con prospettive ecumeniche».

 

Interesse geografico: