Riforma e Mh-Fcei promuovono una serata ResQ

Martedi 20 alle 21 al Circolo dei lettori di Torino con Fabio Geda, Gherardo Colombo, Eniatollah Akbari, Paolo Naso, Luciano Scalettari, Federica Tourn, Emiliano Giovine

Martedì prossimo 20 ottobre alle 21 nella Sala Grande del Circolo dei lettori di Torino in Via Bogino, 9 si terrà la serata «Chi salva una vita, salva il mondo intero», nata per presentare l’iniziativa ResQ e che nell’occasione sarà supportata dalla Fcei e dagli autori del libro Storia di un figlio. Andata e ritorno (Baldini+Castoldi) Fabio Geda e Enaiatollah Akbari intervistati dalla giornalista Federica Tourn 

A introdurre la serata sarà Gian Mario Gillio (giornalista di Riforma e portavoce piemontese di Articolo21) con gli interventi di Paolo Naso, coordinatore di Mediterranean Hope della Fcei; del presidente di ResQ,  Luciano Scalettari  e Emiliano Giovine del team legal di ResQ. I re interventi saranno condotti da Danilo De Biasio, direttore di Festival dei diritti umani che si metterà in collegamento video con Gherardo Colombo(presidente onorario di ResQ). 

Il progetto ResQ nasce da un piccolo gruppo di amici, professionisti di varia natura che, stanchi di vedere morire migliaia di migranti nel tentativo disperato di attraversare il Mediterraneo, cercando per sé e per i propri figli un domani migliore, hanno deciso di rompere il muro dell’indifferenza e provare a mettersi in gioco, con un solo obiettivo chiaro: restare umani.

I «Corridoi Umanitari» sono il progetto-pilota in Europa ecumenico e ormai consolidato messo in essere dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), dalla Comunità di Sant’Egidio, dalla Tavola Valdese completamente autofinanziato. Tra i principali obiettivi: evitare i viaggi con i barconi nel Mediterraneo che hanno già provocato un numero altissimo di morti, tra cui molti bambini; impedire lo sfruttamento dei trafficanti di uomini che fanno affari con chi fugge dalle guerre; concedere a persone in condizioni di vulnerabilità (ad esempio, oltre a vittime di persecuzioni, torture e violenze, famiglie con bambini, anziani, malati, persone con disabilità) un ingresso legale sul territorio italiano con visto umanitario e la possibilità di presentare successivamente domanda di asilo.

Il libro «Storia di un figlio. Andata e ritorno» di Fabio Geda e Enaiatollah Akbari.

Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari è il bestseller amato e letto in tutto il mondo che termina nel 2008. Con leggerezza Geda e Akbari tornano oggi in libreria per raccontare una storia pura, delicata e più che mai necessaria, in cui il dolore della perdita si mescola all'ingenua commozione di chi sopravvive. Una storia vera, che ci ricorda come su tutto vinca la solidità degli affetti, la persistenza della nostalgia e del desiderio, capace di superare le distanze.

Sarà possibile seguire la diretta dell'evento (che rispetterà le norme anti-covid con accessi limitati, igienizzazione e misurazione della temperatura all'ingresso, con distanze garantite e obbligo dispositivi di protezione personale) sulla pagine facebook di ResQ, di Riforma e dell'Agenzia stampa Nev.

 

Interesse geografico: