Auguri alla Beidana!

Uno dei vari  appuntamenti della settimana del XVII al Centro culturale

Sono molti gli appuntamenti previsti dalla Fondazione Centro culturale valdese di Torre Pellice per il XVII Febbraio, nonostante le restrizioni previste dalla pandemia.  

Si inizia 12 febbraio alle 18 con la presentazione sulla pagina Facebook della Fondazione del n. 100 della rivista La beidana. Cultura e storia nelle valli valdesi. Un traguardo importante per la rivista che per loccasione vedrà gli interventi di Dino Carpanetto (presidente Società di Studi valdesi); Davide Rosso (direttore Fondazione Centro culturale valdese); Giovanni Jarre (redazione); Bruna Peyrot, redattrice anni 80; Ines Pontet, redattrice anni 90-2000; Aline Pons, redattrice attuale e Ilaria Testa, direttrice responsabile. La rivista quadrimestrale, nata nel 1985, ha brillantemente superato i trentacinque anni di vita e prosegue con successo. In questo numero, la prima metà dedicata ai ricordi di redattori e redattrici del passato e a lettori e lettrici del periodico.  

La seconda parte contiene una ricca sezione antologica, dedicata alla letteratura ottocentesca a tema valdese, corredata da una lunga bibliografia. 

Il 16 febbraio sempre alle 18, visita virtuale al museo storico valdese di Torre Pellice sulla pagina Facebook della Fondazione. «Un XVII Febbraio particolare quello che ci accingiamo a vivere spiega Davide Rosso . Una ricorrenza per ricordare la libertà raggiunta nel 1848 che sarà caratterizzata necessariamente dalle limitazioni dettate dalla pandemia del Covid-19. 

Nella settimana del XVII chi sarà a Torre Pellice potrà intanto, in via Beckwith 3, godere della mostra Da Valdo di Lione alla Chiesa valdeseche esporremo lungo la cancellata del Ccv.  

La visita virtuale sarà un viaggio di unora circa negli spazi museali che vuole essere un momento di condivisione del patrimonio custodito dalla Fondazione, ma anche di incontro e di arricchimento comune, ed è per questo che abbiamo deciso di farlo come équipe, ciascuno portando la sua parte di competenza rispetto a quanto custodito nel Museo e in generale alla Fondazione. 

La cultura e la libertà dialogano fra di loro, e si arricchiscono reciprocamente, per questo pensiamo sia importante offrire e vivere insieme momenti come questi». 

Il Museo valdese è visitabile su prenotazione dal 4 febbraio dalle 15 alle 18 il giovedì e il venerdì. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al 0121-932179 o scrivere a bookshop@fondazionevaldese.org. 

Sempre nella settimana del XVII verrà anche distribuito lopuscolo Dal Centro. Cosa si muove dentro e intorno alla Fondazione Centro culturale valdese di Torre Pellice”. 

Interesse geografico: