Una speranza che non delude

Un giorno una parola – commento a Romani 5, 5

Molti dolori subirà l’empio; ma chi confida nel Signore sarà circondato dalla sua Grazia
Salmo 32, 10

La speranza non delude, perché l’amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori mediante lo Spirito Santo che ci è stato dato
Romani 5, 5

Possiamo sempre contare sulle nostre forze, sulle nostre abilità. Guai a sotterrare i nostri talenti, lasciandoli inoperosi, anziché metterli a frutto per noi stessi e per gli altri. La scienza, che oggi sempre più persone disprezzano, quando la conoscenza fondata sulla ragione contesta mentalità retrograde da consegnare al passato, luoghi comuni da abbandonare, o quando per non ammettere di aver paura, come con necessarie cure mediche, si preferisce squalificare gli scienziati. Tranne quando, ovviamente, siamo noi o chi amiamo a dover affrontare un’operazione chirurgica: lì vogliamo che il chirurgo sia un ottimo scienziato. O quando banalmente prendiamo un aereo: lì vogliamo che l’ingegnere che l’ha progettato sia un ottimo scienziato. Insomma, sì a usare in modo responsabile le nostre abilità umane, ma no, a fondare su di esse la nostra speranza, rischieremmo una profonda delusione.

Esiste, invece, una speranza che non delude, esiste perché esiste Dio. E Dio non esiste in astratto, come possibilità teorica, come pensiero filosofico. Dio esiste come presenza reale, addirittura dentro di noi, oltre che fuori e dappertutto. Quanto è reale il Padre, così lo è il Figlio, così lo è lo Spirito Santo, che è Spirito del Padre e del Figlio. Spirito divino insieme al Padre e al Figlio, Spirito che ci rende partecipi dell’amore di Padre, Figlio e Spirito. Lo Spirito mette dentro di noi l’amore di Dio. L’amore che Dio ha per noi. L’amore che proviene solo da Dio. Mediante la fede e per l’opera dello Spirito di Dio, quest’amore prende dimora in noi. Quest’amore, di Dio, diventa il soggetto che guida e conduce i nostri pensieri, le nostre azioni, le nostre decisioni, i nostri progetti, le nostre relazioni; siamo guidati da questo soggetto che è venuto da fuori di noi, per abitare in noi. Quest’amore farà ciò che corrisponde al volere di Dio, noi dobbiamo abbandonarci ad esso. Su quest’amore di Dio fondiamo la speranza che non deluderà, presenza attiva di Dio in noi. Amen.

 

Interesse geografico: