10 anni del Premio Morrione da Roma a Torino

Continuano le iniziative per celebrare nel segno del giornalismo investigativo il decennale della nascita del Premio e ricordare la figura di Roberto Morrione

Giovedì 9 settembre a Roma una giornata d’incontro e di formazione; giovedì 28, venerdì 29 e sabato 30 ottobre il Premio Morrione (sostenuto dall’Otto per mille valdese - Unione delle chiese metodiste e valdesi e del quale Riforma è media partner) torna per il quarto anno consecutivo a Torino per le Giornate di Premiazione della decima edizione, con titolo quest’anno: «Al termine della notte».

Il primo appuntamento dunque è per giovedì 9 settembre alla Casa Internazionale delle donne di Roma in via della Lungara 19, dalle 10 alle 13, con un incontro di formazione dedicato al tema delle intercettazioni condotto da Stefano Lamorgese (incontro che riconosce i crediti formativi per giornalisti con iscrizione sulla piattaforma Sigef), vice presidente dell’associazione Amici di Roberto Morrione e giornalista di Report Rai 3. Interverranno,  Laura Silvia Battaglia, Elisa Marincola, Giulio Vasaturo, Isaia Invernizzi e Valerio Cataldi.

Dalle 17 alle 19 il dibattito «Giornalismo e Cittadinanza Attiva: la lezione di Roberto Morrione» con Laura Boldrini, don Luigi Ciotti, Mariangela Gritta Grainer e il presidente di giuria Giuseppe Giulietti. Coordina, Marino Sinibaldi.

Dalle 20, l’incontro con i finalisti e i tutor delle dieci edizioni condotto da Marina De Ghantuz Cubbe e Diego Gandoldo, vincitrice dell’ottava edizione e vincitore della quarta edizione.

Gli incontri si svolgeranno nel rispetto delle misure di contenimento del virus.

Il Premio

Il Premio Roberto Morrione è promosso dall’Associazione Amici di Roberto Morrione, che si propone di organizzare iniziative culturali, campagne informative, incontri di approfondimento e di sensibilizzazione sui temi dell’informazione, del giornalismo d’inchiesta, del reportage, del giornalismo televisivo e dei new media.

L’associazione Amici di Roberto Morrione intende implementare e promuovere l’impegno per l’inchiesta televisiva sui temi sociali, per una informazione che aiuti a comprendere la complessità degli eventi e dei mondi che ci circondano, capace di guardare in profondità e di riflettere su di essi.

Tutto questo in omaggio a Roberto Morrione, che ha svolto la sua professione di giornalista con impegno e senso etico esemplari. Quel giornalismo, il suo giornalismo, è oggi per gli iscritti all’Associazione un punto di riferimento da promuovere e valorizzare.

L’Associazione ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e della dignità degli associati, ispirandosi a principi di giustizia, democrazia, equità, uguaglianza e trasparenza.

 

 

Interesse geografico: