Concluso il progetto “Battesimo in tempi di cambiamento”

L’iniziativa è stata portata avanti da cinque chiese luterane del Nord Europa. Presentati i risultati durante una consultazione online

Il progetto “Battesimo in tempi di cambiamento”, condotto dal 2020 al 2022 da cinque chiese membro della Federazione mondiale luterana (Flm) nella regione del Nord Europa, si è concluso con una consultazione online il 19 e il 20 gennaio scorsi. Le raccomandazioni presentate tengono conto delle variazioni nella pratica battesimale, nei culti speciali e nelle liturgie a seconda di diversi contesti e gruppi di età.

«È stato incoraggiante sperimentare nuovi modi di lavorare insieme come chiese», ha affermato il prof. Dr. Harald Hegstad, che insegna presso la MF Norwegian School of Theology, Religion and Society, ed è stato responsabile del progetto “Battesimo in tempi di cambiamento”, che «ha riunito membri di chiesa, leader ecclesiastici e ricercatori in un fruttuoso scambio di intuizioni ed esperienze».

 “Battesimo in tempi di cambiamento” (ne avevamo parlato qui) è stato un progetto pilota che rientra nell’iniziativa globale, “Chiese in tempi di cambiamento”, e che si è focalizzato sulla comprensione dei mutamenti che sono avvenuti nella prassi e nella teologia battesimali delle chiese luterane dell’area nordica. Le chiese che hanno partecipato all’iniziativa sono state: la Chiesa evangelica luterana in Danimarca, la Chiesa evangelica luterana di Finlandia, la Chiesa evangelica luterana d’Islanda, la Chiesa di Norvegia e la Chiesa di Svezia.

«Anche se la situazione nel contesto nordico è simile, ci sono anche molte differenze», ha spiegato Hegstad. Imparare a conoscere queste differenze getta nuova luce sulla propria situazione. Ad esempio, è stato dato per scontato che i battesimi facciano parte del culto domenicale in alcune chiese. Tuttavia, in alcuni casi i battesimi si svolgono nelle case o in culti dedicati. «Apprendere che altre chiese hanno una prassi diversa ha portato a una rinnovata riflessione sulle proprie pratiche», ha affermato Hegstad.

Anche la pandemia di Covid-19 e la sua gestione hanno avuto conseguenze sulle prassi battesimali. «Il numero di battesimi di bambini è diminuito all’inizio della pandemia e non sappiamo se il numero tornerà a un livello normale in futuro», ha affermato Hegstad. «Invece dei battesimi nei culti pubblici, è aumentato il numero dei culti battesimali privati. Resta da vedere se la pandemia abbia causato cambiamenti permanenti nelle prassi battesimali nelle chiese nordiche».

Primo risultato del progetto è un elenco di 18 raccomandazioni, che partono dai temi individuati in una bibliografia commentata con contributi di tutte le chiese: vengono identificate le sfide e le questioni rilevanti, e vengono indicati esempi di “buone pratiche” riguardanti il ​​battesimo, che non necessariamente hanno ricevuto l’approvazione di tutti i partecipanti. Inoltre, le raccomandazioni non sono vincolanti per le chiese partecipanti: ogni gruppo nazionale può utilizzare le raccomandazioni adattandole al proprio contesto e alle proprie esigenze.

Il progetto ha senz’altro avuto il merito di rafforzare le relazioni tra le chiese non solo tra i leader delle comunità ma anche tra i membri di chiesa. «Condividendo preoccupazioni ed esperienze comuni, ci siamo avvicinati gli uni agli altri», ha affermato Hegstad, «sebbene non siamo sempre stati in grado di imparare l’uno dall’altro a sufficienza». L’uso dell’inglese come lingua comune per il progetto ha aiutato a superare le barriere linguistiche.

«Ciò che ha reso unico questo progetto è la collaborazione delle chiese membro della Flm nella regione», ha affermato il rev. Dr. Ireneusz Lukas, segretario regionale per l’Europa della Flm. «Questa collaborazione su un argomento fondamentale per il presente e il futuro di ogni chiesa ha mostrato il potenziale dello scambio di idee, esperienze e discussioni teologiche creative».

Lukas ha anche accolto con favore il fatto che i risultati siano disponibili in inglese sul sito web «Churches in Times of Change» in modo da essere utilizzati anche dalle chiese di altre regioni.

La consultazione online conclusiva del “Battesimo in tempi di cambiamento” ha visto riuniti circa 50 partecipanti tra membri di chiesa, ricercatori e leader ecclesiastici. I risultati si sono basati sulle informazioni raccolte durante nove webinar sul battesimo condotti nel 2021, che si sono concentrati su quattro aspetti della questione battesimale: statistiche e cambiamento sociale, teologie del battesimo, comunicazione del battesimo e prassi battesimale.

Le chiese del Nord svilupperanno ulteriori progetti nell’ambito dell’ampio progetto “Chiese in tempi di cambiamento», utilizzando la stessa metodologia. «Il mio consiglio alla Flm e alle chiese membro che desiderano utilizzare questo approccio è di utilizzare un formato online e di facilitare le conversazioni tra membri di chiesa, leader ecclesiastici e ricercatori su temi vitali per le chiese e la comunione luterana», ha concludo Hegstad.

 
Photo: folkekirken.dk

Interesse geografico: