Amare in tempi difficili

Un giorno una parola – commento a Romani 12, 11

Solo temete il Signore e servitelo fedelmente, con tutto il vostro cuore; considerate infatti le cose grandi che egli ha fatte per voi!
I Samuele 12, 24

Quanto allo zelo, non siate pigri; siate ferventi nello spirito, servite il Signore
Romani 12, 11

Zelo, fervore, servizio. Quante parole antipatiche concentrate in un solo versetto! Abbiamo imparato ad essere sospettosi verso lo zelo; il fervore lo abbiamo confinato ad altre spiritualità cristiane più carismatiche; il servizio – quando è organizzato istituzionalmente – ci piace, un po’ meno se dobbiamo partecipare. La cosa peggiore è che l’apostolo Paolo bolla la mancanza di tutte queste cose come pigrizia, cioè come mancanza di cura. La pigrizia si manifesta quindi come sciatteria, incuria, negligenza, indifferenza, inerzia e disinteresse verso ogni forma di azione e di iniziativa, i quali sono segni contraddittori con l’essere trasformati e rinnovati nelle menti, come aveva raccomandato poco sopra e, quindi, sono segnali di una ipocrisia di fondo nella fede.

Infatti, tutti i doni che si manifestano nella comunità, se non accompagnati da una sana proattività, diventano puri ideali. I cristiani non vivono di ideali religiosi, ma dei principi del Regno. L’amore fraterno non è una conquista una tantum, ma una virtù ricercata e messa in atto attraverso la pratica quotidiana e la preghiera; siccome si può imparare e accrescere, possiamo dire che l’amore è un’arte. Tuttavia, l’amore è un’arte perduta in molti nostri contesti, e che dovrebbe essere reimparata, ma – ironia della sorte – le chiese e persino le famiglie hanno perso anche l’arte di insegnarlo.

A questo proposito, è interessante la riflessione di Carl Hilty che accompagna il nostro testo sul Lezionario Un giorno una parola: «Una volta entrati nel regno dell’amore, il mondo, per quanto carente, diventa bello e ricco, perché esso consiste proprio in occasioni d’amore». L’amore non ha bisogno di ambienti perfetti per essere vissuto appieno, ma viene alla luce in tempi in cui le persone sono in conflitto tra loro. Questi versetti ci incoraggiano ad amare in tempi difficili, di conflitto, di disaccordo come parte di una disciplina spirituale.

Interesse geografico: