Esteri

No al processo a Julian Assange

Il processo contro Julian Assange, rischia di creare «un precedente pericoloso» che «minaccia la libertà di informare e rischia di ridurre la portata del primo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti».

Questo è l’appello congiunto e lanciato dalle testate: New York TimesThe GuardianLe MondeEl Pais e Der Spiegel per sostenere il fondatore di WikiLeaks

Roma. Donne afghane sfuggite alla violenza dei talebani

Il 6 dicembre a Roma, alle 10, presso la sede del Parlamento europeo Sala delle bandiere, in via IV novembre 149, si tiene una conferenza stampa dedicata all’accoglienza e ai percorsi di sostegno per le donne afghane della rete femminista «Afghanistan Women's political partecipation network» di Kabul, sfuggite coi loro bambini all’orrore dei talebani e giunte in salvo in Italia grazie alla Rete Umanitaria della società civile, fondata dalla giornalista del TG1 Maria Grazia Mazzola

Dialogo di Pace in Colombia, 4 donne per il negoziato, finalmente

In una lettera al presidente colombiano Gustavo Petro Urrego e all'alto commissario per la pace Danilo Rueda Rodriguéz, il Consiglio ecumenico delle Chiese (Cec), la Comunione mondiale delle Chiese riformate (Wcrc) e Act Alliance si sono congratulati con il governo della Colombia per la nomina di quattro donne nel team di negoziazione per un accordo di pace con l'Esercito di liberazione nazionale.

Pakistan. Demolite le abitazioni di 200 cristiani

Duecento famiglie cristiane sono senza casa nella capitale del Pakistan, Islamabad, dopo che un’agenzia governativa ha demolito con i bulldozer le loro case e l’edificio della chiesa che utilizzavano per il culto domenicale.

La Capital Development Authority del governo ha infatti demolito le case in un’area cristiana, la Nawaz Sharif Colony a Islamabad, si legge in una dichiarazione rilasciata al The Christian Post dal Center for Legal Aid, Assistance and Settlement con sede nel Regno Unito (CLAAS-UK).

Restituire dignità alla migrazione: il monito delle chiese europee

Presentata il 29 novembre scorso, presso la sede della Chiesa Evangelica Tedesca (Ekd) a Bruxelles la “Parola Comune” delle Chiese sulle migrazioni. Frutto di un intenso lavoro congiunto, iniziato nell’estate 2018, tra la Commissione per le migrazioni della Conferenza episcopale tedesca e la Camera per le migrazioni e l’integrazione dell’Ekd – in consultazione con l’Associazione delle Chiese cristiane in Germania (Ack) – hanno formato un gruppo di lavoro ecumenico per preparare una nuova parola delle Chiese sulla migrazione.

Hiv/Aids. Pandemia da non sottovalutare

Ogni giorno, ricorda L’Unicef, muoiono 301 bambini e adolescenti (tra gli 0 e i 19 anni) per cause legate all’Aids e si verificano 850 nuovi contagi nella stessa fascia d’età (nel 2021 i bambini morti sono stati circa 110.000). 

Benin, leader religiosi pregano per la Pace

Su iniziativa di Sant'Egidio Benin, il 26 novembre si è svolto a Cotonou un incontro interreligioso e di preghiera per la pace. È stata un'occasione per i leader religiosi cristiani e musulmani e per i seguaci delle religioni endogene di riflettere e pregare sulla pace in un contesto segnato dall'aumento dell'estremismo violento e dalle imminenti elezioni legislative.

Perù. La magistratura ha deciso di fornire un risarcimento completo alle donne vittime di sterilizzazione forzata

Tra 1996 e 2000, il governo del dittatore Alberto Fujimori in Perù supervisionò una massiccia campagna di pianificazione familiare e contenimento dell'emergenza demografica conosciuta come Contraccezione chirurgica volontaria. All'incirca 300 000 donne, principalmente indigene (soprattutto di etnia quechua e aymara), furono obbligate ad essere sterilizzate durante questo periodo; spesso per l’appunto senza esserne informate.

Pagine

Abbonamento a RSS - Esteri