Esteri

La rivoluzione partita dalla Bibbia

La prima Bibbia protestante integrale venne pubblicata a Zurigo nel 1529, tradotta da Huldrych Zwingli. Nell’ambito dell’anniversario della Riforma di Zurigo viene per la prima volta resa accessibile al pubblico, presso la Zentralbibliothek, l’importante collezione di testi appartenente al Grossmünster.

Zimbabwe. Tragedia su tragedia

Tragedia su tragedia. Siamo stati colti alla sprovvista dal ciclone Idai che ha colpito il Mozambico causando danni alle infrastrutture senza precedenti e gran perdita di vite umane. 

In Zimbabwe l’area dove vivo è quella che è stata colpita nel modo peggiore. A Chimanimani, i ponti sono crollati e non sono possibili collegamenti attraverso le strade. 

I tentativi di utilizzare mezzi aerei sono resi vani dalle forti piogge, dalle tempeste e dai venti.

«Certo che possiamo!»

In questo momento il tema Europa è al centro dell’attenzione, politica ma non solo. La ricerca di una identità condivisa, di una via comune fra i paesi che la compongono è uno dei temi in discussione. C’è però una realtà giovanile che da diversi decenni vive la dimensione europea, lo scambio culturale che questa offre.

Chiesa anglicana, preghiere e dialoghi sulla Brexit

La Chiesa d'Inghilterra ha invitato le comunità a unirsi in dialoghi e preghiere mentre le discussioni sull’uscita del Regno Unito dall'Unione europea raggiungono un punto cruciale. Il dibattito sta dividendo le comunità come è ben noto. Il governo del Regno Unito e l'UE hanno raggiunto un accordo, ma questo è stato respinto due volte dal parlamento britannico. Il Presidente della Camera dei Comuni ha stabilito che il governo potrà riportarlo in votazione solo se la mozione sarà «sostanzialmente diversa».

Tags:

Nasrin Sotoudeh, in prigione per aver difeso i diritti umani

Nasrin Sotoudeh, avvocata iraniana da anni impegnata nella difesa dei diritti umani e molto conosciuta a livello internazionale, è stata condannata nelle scorse settimane a un totale di 38 anni di prigione e a 148 frustate.

In Mozambico, Malawi e Zimbabwe 157 morti per il ciclone Idai

«Al suo primo passaggio, il ciclone Idai ha ucciso almeno 122 persone in Mozambico e Malawi. Il presidente della Chiesa avventista mondiale, Ted N.C. Wilson, ha fatto appello alla preghiera per il Mozambico raggiunto dal ciclone Idai. Forti venti a 160 chilometri orari hanno spazzato Beira, città portuale dove vivono oltre 500mila abitanti e che ospita la Mozambique Adventist University».

Per una Quaresima più verde

Il tempo della Quaresima, che in molte chiese cristiane indica le circa sette settimane che precedono la Pasqua, negli ultimi anni è diventato sempre più ecologico.

Pagine

Abbonamento a RSS - Esteri