Onu

14 maggio 2015

14 maggio 1948 - Nasce lo stato d’Israele

11 maggio 2015

Oggi Federica Mogherini presenta alle Nazioni Unite il piano sulle migrazioni nel Mediterraneo, gli sviluppi del conflitto in Yemen, soccorsi oltre 2.000 migranti birmani e bangladesi in Indonesia,  si conclude il Forum di Bangu

8 maggio 2015

Le Nazioni Unite non hanno ricevuto i fondi promessi per il Nepal, secondo una corte d’appello Usa le intercettazioni dell’Nsa sono illegali, chiude uno dei due ospedali di Aleppo, il dipartimento di giustizia apre un’indagine s

4 maggio 2015

Almeno 5.800 persone salvate negli ultimi tre giorni nel Mediterraneo, oltre 600 le persone liberate dalla prigionia di Boko haram in Nigeria, oltre 50 feriti nelle proteste degli etiopi contro le discriminazioni in Israele, l’A

30 aprile 2015

Tripoli rifiuta il piano di pace delle Nazioni Unite, a marzo torna a salire la disoccupazione in Italia, al via la conferenza per il cessate il fuoco in Myanmar, il rapporto di Freedom house secondo cui i giornalisti sono sempr

29 aprile 2015

Bombardata la pista di atterraggio della capitale dello Yemen, le 8 condanne a morte in Indonesia, liberate quasi 300 donne rapite da Boko haram, il presidente Orbán chiede di riconsiderare il divieto della pena di in Ungheria, 

28 aprile 2015

il mediatore Onu presenta una bozza di accordo per il nuovo governo in Libia, stato di emergenza a Baltimora, violenze in Burundi nella seconda giornata di proteste contro il presidente, le Nazioni Unite presentano un’inchiesta

27 aprile 2015

Continua a salire il bilancio delle vittime del terremoto in Nepal, uccisa un’attivista per i diritti umani in Pakistan, scelto il nuovo mediatore delle Nazioni Unite in Yemen, otto arresti durante le nuove proteste a Hong Kong,

20 aprile 2015

In Iraq oltre 90.000 sfollati nella provincia di Al Anbar negli ultimi 7 giorni, in Africa occidentale l’Oms annuncia la riduzione dei casi di Ebola e ammette le proprie mancanze, nove vittime in un attentato contro un veicolo d

16 aprile 2015

Il parlamento europeo riconosce il genocidio degli armeni, si dimette l’inviato Onu Jamal Benomar in Yemen, nominato il primo ambasciatore donna in Iran dalla rivoluzione del 1979, in Colombia il governo sospende la tregua con i